cosa vedere a Vienna

Cosa vedere a Vienna dipende molto dal tempo a disposizione, dai tuoi interessi, e da quanto sei disposto a spendere per i vari biglietti di ingresso. Quando si visitano più attrazioni alla fine la spesa totale è sempre consistente visto che quasi tutti i biglietti sono abbastanza costosi, quindi quasi sempre conviene prendere un pass per risparmiare.

Di seguito trovi una mappa dei luoghi più interessanti, la maggior parte raggruppati nel piccolo centro storico (all’interno del Ring), e i link ai miei articoli di approfondimento sui luoghi legati all’eredità imperiale degli Asburgo, sui musei più importanti, e sui luoghi più visitati dai turisti.

 

mappa dei luoghi più interessanti

A Vienna c’è moltissimo da vedere e per chi non conosce bene la città è difficile sia capire dove siano le attrazioni principali che selezionare le cose più interessanti da andare poi a visitare.

Questa è una mappa dei luoghi più belli e interessanti di Vienna:

Nella mappa ogni colore classifica i marker di un certo tipo: i luoghi della Vienna Imperiale (quindi l’Hofburg e i musei ad esso collegati, il Belvedere e Schönbrunn) sono indicati da un marker color porpora; i musei principali sono indicati in blu e azzurro (in blu quelli più interessanti e in azzurro quelli meno rilevanti); altri luoghi di interesse vario sono indicati in marrone.

 

guide e recensioni

Come detto all’inizio per decidere cosa visitare molto dipende dai propri interessi personali, ma in una prima visita a Vienna ci sono dei luoghi che meritano una visita più di altri:

 

Hofburg

L’Hofburg è la residenza imperiale al centro di Vienna, per secoli centro del potere e oggi grande attrazione turistica. Al suo interno sono visitabili: gli appartamenti imperiali, diversi musei (dell’argenteria, di Sissi, la camera del tesoro), la scuola di equitazione.

Hofburg Vienna

Vedi la mia recensione sul Hofburg.

 

Altri due luoghi splendidi e molto visitati dai turisti, che ti consiglio assolutamente se è una bella giornata, sono:

 

il Belvedere

Il Belvedere non è solo uno splendido castello barocco con una eccezionale vista su Vienna (da cui il nome), ma le sue stanze ospitano anche una notevole collezione d’arte dal medioevo ai giorni nostri, tra cui le opere di Gustav Klimt (si, il famoso “bacio” è qui).

Belvedere Vienna

Recensione e guida pratica per visitare il Belvedere a Vienna.

 

reggia di Schönbrunn

A lungo usata come residenza estiva dagli Asburgo, oggi questa fastosa reggia è in parte aperta al pubblico per mostrarne i suoi sfarzosi interni. Notevoli anche i giardini: nelle belle giornate merita sicuramente una visita. Lo zoo ospitato nel parco è il più antico del mondo, e si vede: non mi ha convinto molto. Poco interessante anche il museo delle carrozze.

reggia Schönbrunn Vienna

Guida e informazioni utili sulla reggia di Schönbrunn.

 

visite guidate

Per apprezzare meglio Vienna ti consiglio vivamente di partecipare ad una visita guidata. Ovviamente ce ne sono di tutti i tipi, e per fortuna anche per tutte le tasche: a Vienna c’è anche la possibilità di partecipare ad una visita guidata gratuita, in cui guide di un’associazione di volontari presentano la città ai turisti (poi alla fine si aspettano una mancia, ma è libera e senza vincoli imposti, decidi tu quanto).

 

Attenzione: anche per le visite gratuite è necessario prenotarsi online in anticipo (volendo anche all’ultimo momento se c’è ancora posto). Prenotarsi online ovviamente non costa nulla (fidati). Le prenotazioni sono gestite da Civitatis, che è un sito specializzato nella rivendita di attività ed escursioni ed è assolutamente affidabile.

Oppure puoi partecipare a visite guidate a pagamento:

 

 

Articoli di prossima pubblicazione:

 

Kunsthistorisches Museum

Dire spettacolare è riduttivo: la parte sui dipinti magari può anche non piacere, ma le sale subito a sinistra dell’ingresso con i capolavori dell’oreficeria valgono da sole il biglietto (tanto per citare un capolavoro assoluto: la saliera d’oro di Benvenuto Cellini). Assolutamente da vedere, per tutti.

 

il duomo di Santo Stefano

Il duomo di S.Stefano è sicuramente notevole e assolutamente da visitare, ma purtroppo è anche vittima della sua stessa bellezza: sempre chiassoso, troppo affollato, pure a pagamento (a parte le messe, che ormai sono l’unico momento in cui poter apprezzare il duomo).

 

Per rimanere aggiornato sulle mie prossime pubblicazioni seguimi su Telegram o su Facebook

 

 

Di solito assieme ai consigli su cosa vedere a Vienna i viaggiatori italiani sono anche interessati ai miei consigli su dove mangiare a Vienna. E in particolare:

le migliori Sacher torte di Vienna

 

Per maggiori informazioni e consigli su come organizzare il viaggio a Vienna:

guida di viaggio a Vienna

Per altre destinazioni turistiche vedi la sezione delle mie guide di viaggio.

 

 

Articolo precedente
Articolo successivo
Valerio M.
Valerio M.http://www.valeriom.it
Ho viaggiato molto, sia per lavoro che per passione. In questo sito pubblico consigli e informazioni utili per organizzare viaggi e vacanze in tutto il mondo prenotando al miglior prezzo tramite siti affidabili. Tutto ciò che scrivo è basato sulla mia esperienza personale.

Related Stories

Discover

discovercars.com – la mia recensione

Discovercars.com è un sito di prenotazione di auto a noleggio online che si distingue...

mappa dello shopping nelle Marche

Le Marche sono una regione famosa per la presenza di molte piccole aziende artigiane...

prezzi medi degli hotel a Vienna

A Vienna l'offerta alberghiera è molto ampia e di ottima qualità rispetto al resto...

consigli per scegliere e prenotare un hotel a Vienna

In questa pagina riepilogo una serie di consigli e informazioni utili per scegliere e...

i migliori hotel di design a Vienna

A Vienna negli ultimi anni hanno aperto molti hotel moderni e di design (spesso...

hotel di lusso a Vienna

Vienna ha molti ottimi alberghi, ed in particolare un'ampia offerta di hotel di lusso....

Popular Categories

Comments

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui